ANGELO D’ARRIGO – UN EROE ITALIANO – Documentario

ANGELO D'ARRIGOAngelo d’Arrigo è un eroe dei Nostri tempi, un punto di riferimento sia come persona che come sportivo, che come rispetto e conoscenza degli animali, e della natura, un esempio di italiano che tutti dovremmo seguire.

E’ un eroe perchè è stato uno degli italiani più ammirati all’estero per le sue imprese,  fino alla sua prematura scomparsa, nel 2006, in un incidente aereo,  pensate: era un passeggero di un piccolo aereo, a Comiso… quando si dice la sorte, lui che aveva sfidato la gravità…

Angelo, nato a Catania del ’61, dopo esseri laureato all’Università dello sport di Parigi, iniziò a prendere brevetti per parapendio , deltaplano, come guida alpina e maestro di sci, dopo aver partecipato alcuni anni a gare agonistiche, decide di dedicarsi completamente allo studio del volo migratorio degli uccelli, volando e facendo documentari in volo su di loro, la cosa gli prese così tanto che Angelo d’Arrigo, in pratica, migrava insieme a loro, addirittura arrivò, come vedrete nei filmati sotto, ad allevare e dare l’imprinting agli uccelli e poi insegnargli a volare.

Questa sua attività era in forte espansione sopratutto mediatica, dopo alcuni anni di totale assenza dei media italiani, ma ripreso solo da propri mezzi o da qualche amico od appassionato, finalmente anche la Rai iniziò a fare dei documentari su Angelo d’Arrigo.

Personalmente ho sempre seguito questo grande uomo e ricordo bene quando la Rai, dopo anni che lui si batteva per conoscere, rispettare e non influenzare la vita degli animali, si occupò di lui, fu una grande vittoria.

Su Angelo ha fatto un documentario anche il National Geographic, e, appena riusciremo a trovarlo completo, ed in Italiano lo inseriremo su questa pagina. 

Spingendo quotidianamente i nostri limiti riusciamo, a piccoli passi, a superare le paure che ci vietano il possesso della Nostra esistenzaA. d’Arrigo

angelodarrigo

Qui sopra vola sopra l’Everest, incontrando venti ad oltre 200Kmh, come si può vedere…


QUi alcune sue riprese amatoriali, ea anche un grande documentarista, che filmava le proprie imprese per poi insegnare agli altri.

 La filosofia di Angelo d’Arrigo:

  • L’uomo dispone della facoltà di poter realizzare tante cose. Un’aquila vola ma non va sott’acqua, un pesce vola ma non s’arrampica. L’uomo ha la facoltà di essere polivalente: è una bellezza poetica potersi cimentare in queste attività.
  • La preparazione psicofisica è fondamentale: lo strumento di cui disponiamo per le imprese è il nostro corpo, e questo è gestito dalla nostra mente. Tutto nel nostro organismo deve funzionare come un’orchestra: sono elementi che vanno accordati tra loro.
  • Credo che le mie avventure rappresentino il sogno dell’umanità. Sono felice di volare tutti i giorni, cavalcando le onde meteorologiche del cielo e del vento: questo mi consente di vivere al quotidiano il mio sogno.
  • Vorrei sorvolare le montagne più alte del mondo come fanno gli uccelli durante le loro migrazioni. Loro non hanno maschera, ossigeno, Gps; hanno tutto nel loro istinto. Un istinto che sono convinto abbiamo anche noi se lo addestriamo bene.volodarrigo.darrigoimprinting

Angelo D’Arrigo  aveva un sogno: introdurre due condor in Perù. Il 26 marzo 2006 Angelo muore in un incidente aereo. Ma i sogni non muoiono mai. E quello di D’Arrigo diventa realtà e rivive NATI PER VOLARE, lo straordinario e toccante documentario che andò in onda su National Geographic Channel (canale 402 di SKY) e in contemporanea con National Geographic HD (canale 404 di SKY) .

Il documentario, girato in alta definizione, è stato realizzato da Doclab e coprodotto da National Geographic Channel Italia e da Raiuno.

Angelo D’Arrigo aveva collezionato record su record, ma l’impresa che più lo affascinava era di introdurre due esemplari di condor sulle Ande, dove questo rapace rischia l’estinzione.

Ecco perché aveva fatto nascere e aveva allevato due pulcini, li aveva chiamati Inca e Maya, ne aveva curato l’imprinting e attendeva di portarli con lui nel cielo del Perù, dove sarebbero stati liberi di vivere la loro vita. Ma poi, in quel 26 marzo 2006, tutto sembra interrompersi. Nel luglio dello stesso anno il sogno si realizza grazie all’impegno e alla forza della moglie di D’Arrigo, Laura Mancuso, del figlio Ivan e della sua squadra di collaboratori: Inca e Maya hanno iniziato a sorvolare il magnifico e antico paesaggio andino. Il tempo dirà se i due giovani rapaci si adatteranno con successo alla vita selvaggia Nati per volare è il culmine di uno straordinario racconto umano fatto di sogni, di fallimenti e infine di speranza, che parte dalla schiusa delle uova fino alla messa in libertà.

Questo documentario, narra la vita e i tantissimi successi professionali di Angelo, presentando anche le commoventi immagini del funerale Ma è soprattutto l’emozionante storia del rapporto che si può creare tra un uomo e gli animali.

ANGELO D’ARRIGO – UN EROE ITALIANO – Documentarioultima modifica: 2012-06-21T19:37:00+00:00da blogmaster70
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “ANGELO D’ARRIGO – UN EROE ITALIANO – Documentario

I commenti sono chiusi.