GUIDA DI SOPRAVVIVENZA A GOOGLE PANDA – Video – Consigli

comegooglepealizzasitiE’ stata una strage, un vero e proprio olocausto di siti eccessivamente ottimizzati, si pensi che siti come Hubpages.com e Technorati.com sono stati tra i primi ad essere stati colpiti, quindi, ecco di seguito, una guida per sopravvivere a Google Panda, l’animale più temuto dai webmaster e SEO di tutto il mondo, un vero dramma per questa economia in crescita.

Personalmente, non posso dire di essere un bravo SEO, ma è una materia che mi ha sempre affascinato, e purtroppo, nell’anno 2011 non ho potuto stare dietro ai miei Blog, e, dopo aver iniziato a bloggare solo per scrivere, (i miei primi articoli sono pieni di contenuto, infatti sono ancora ben indicizzati), con il tempo,  avendo rispettato sempre le regole che Google via via emanava, dopo un anno dalla rivoluzione Panda ho aperto Google Analysis, e sono rimasto di sasso: dove erano spariti i lettori?

Evidentemente molti dei miei siti li avevo Over Seo Optimized, e il Panda mi aveva preso di mira, proprio come questa ragazza qui in alto, aveva preso di mira i miei siti e molti erano caduti sotto la sua implacabile cattiveria di questo animalaccio, cosa fare?

Adattarsi e raggiungere lo scopo, come fanno i marines, d’altronde le regole sono fatte per starci dentro, ma dentro questo spazio di regole, ci sono varie soluzioni per muoversi, e, dalla mia esperienza personale posso dire che quella di inserire contenuto testuale, liste e immagini si è rilevato un buon metodo, nonostante io abbia sempre fatto solo White Seo, d’altronde sto notando in questi giorni che nelle prime posizioni dei risultti di ricerca non è che si trovino sempre siti fatti bene e pieni di contenuto, anzi, ho visto cose non proprio ‘belle’, siti messi lì con 4 parole, due foto, un video e del contenuto copiato che stanno ancora nelle prime posizioni, solo per un buon linkbuilding, ma così è la vita, cerchiamo sempre di fare del nostro meglio d’altronde, questo sistema sta comunque pensalizzando il Blogging privato cioè tutti i blogger che provavano a vivere facendo informazioni, e cercando di mantenersi solo con le entrate pubblicitarie, mettendo pochi Ads ad un sito si hanno pochi click, questo è matematico, peccato.

Chi vuole avere un Blog d’opinione si deve aprire un blog senza pubblcità, oltre che seguire tutte le regole qui sotto, credo sia questa alla fine, l’unica soluzione, e i migliori consigli su come fare ad aiutare i Nostri Blog e Siti….

pandacattivo
Ecco, qui sopra il Panda cattivo che vuol distruggere il Nostro Lavoro su Internet

consigli google panda
Sopra: Uno dei fattori negativi per i Blog è la carenza di contenuti ‘Poor Content

  1. Seguire il Primo comandamento di Google per l’algoritmo Panda: “Se ritieni di aver subito l’impatto di questo cambiamento, dovresti valutare tutti i contenuti sul tuo sito, e fare del tuo meglio per migliorare la qualità complessiva delle pagine del tuo dominio. Rimuovi le pagine di bassa qualità o inizia a pensare allo spostamento ad un dominio diverso, questo potrebbe aiutare la tua classifica nel motore di ricerca Google.
  2. Togliere l’eventuale contentuto duplicato dal sito .
  3. Usare il tag=”canonical” per contenuti estremamente simili, in modo da poter dare ad una sola pagina l’importanza per il motore di ricerca
  4. Cerca le pagine più colpite da Google Panda e cambiale, immettendo più contenuto.
  5. Considera l’uso del redirect 301 per le pagine del sito copite, puoi redirigere i tuoi lettori verso un contenuto migliore.
  6. Il rapporto annunci/contenuti è molto importante, meno annunci avrai, più sarà importante il tuo contenuto
  7. Facilita la navigazione del sito, gli inboud link sono molto importanti, aumentane l’uso.
  8. Per i fotoblog o videoblog, aggiungete contenuto scritto alle immagini.
  9. Usare i Social Media: Facebook, Google +, Twitter ma anche Linkenid, per diffondere i tuoi contenuti.
  10. Semplificare le pagine Over Seo Optimized ( abbondanza di parole chiavi, uso di neretto ecc.) 

googlepanda


Qui sopra: Uno dei migliori modi per fare Blogging, oggi è quello di ‘associarsi’, cioè fare gruppo, per combattere le grandi testate, i Blogger non possono che mettersi insieme, uno sei modi più semplici sono i social media, o con dei piccoli progetti, anche se grotteschi, sono sempre meglio di un piccolo Blog, ormai, infatti la concorrenza è arrivata adun punto che è quasi impossibile emergere dai ‘tanti’…

GUIDA DI SOPRAVVIVENZA A GOOGLE PANDA – Video – Consigliultima modifica: 2012-06-21T11:40:00+00:00da blogmaster70
Reposta per primo quest’articolo