LE 7 MERAVIGLIE DEL MONDO ANTICO – DOCUMENTARIO HD

le 7 meraviglie del mondo antico documentarioSembra che abbiamo perso il senso della bellezza, a volte, basta guardare cosa i Nostri predecessori hanno costruito, già 23 secoli fa , che se ne rimane estasiati e stupiti, molto stupiti.

Non si rimane stupiti tanto per le tecniche costruttive, le difficoltà di progettazione, la Loro genialità, la Loro precisione, ma quanto per la bellezza di queste opere, bellezza che sembra si sia persa del tutto negli anni.

Opere che sfidavano la gravità, immense, come la Piramide di Cheope, o il Colosso di Rodi, oppure di una magnificenza ed una cura nella costruzione, come la Statua di Zeus ad Olimpia ( in avorio ed oro, foto a destra ) che lasciano veramente a bocca a perta.

Ecco un bel documentario sulle sette meraviglie del mondo, fatto molto bene, completo, di 1,30h, in HD, un documentario sull’arte antica da guardare, sicuramente:

L’elenco delle 7 meraviglie:

  1. I Giardini pensili di Babilonia, dove si racconta che la regina Semiramide raccogliesse rose fresche in ogni stagione.
  2. Il Colosso di Rodi, un’enorme statua bronzea situata nell’omonima isola oggi greca.
  3. Il Mausoleo di Alicarnasso, una monumentale tomba dove riposa il satrapo Mausolo, situata ad Alicarnasso (attuale Bodrum, in Turchia).
  4. Il Tempio di Artemide ad Efeso, nell’antica Lidia odierna Turchia.
  5. Il Faro di Alessandria in Egitto, che una volta rischiarava la via ai mercanti che si approssimavano al porto.
  6. La statua di Zeus ad Olimpia, grandiosa testimonianza di arte religiosa, opera dello scultore greco Fidia.
  7. La Piramide di Cheope a Giza, la più antica fra le sette meraviglie e l’unica che sopravvive ancora oggi. Immensa dimora di riposo eterno del faraone, glorificazione delle sue imprese in vita.
LE 7 MERAVIGLIE DEL MONDO ANTICO – DOCUMENTARIO HDultima modifica: 2012-08-28T10:00:00+00:00da blogmaster70
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “LE 7 MERAVIGLIE DEL MONDO ANTICO – DOCUMENTARIO HD

  1. Vorrei sottolineare come solitamente le grandi opere architettoniche dell’umanità siano proiettate verso qualcosa di ultraterreno, vereso il sacro. Come se il pensiero dell’ultraterreno desse all’uomo più forza e ingegno di qualsiasi altra cosa. Buffo no? 😀

I commenti sono chiusi.