#25s la Rivoluzione Pacifica in Spagna Immagini e Video

la rivoluzione spagnola 25sI manifestanti vogliono le dimissioni del governo e un processo costituente.

In pratica si tratta di una vera e propria rivoluzione pacifica.

Almeno sono queste le intenzioni di questo movimento, che deriva da quello degli INDIGNADOS.

Ora, le notizie che si susseguono, proprio questa notte sono tut’altro che tranquillizzanti come si vede da queste immagini.

Dimission! dimission! dimission! urlano migliaia di manifestanti, cercando di accerchiare il parlamento, che proprio oggi sta votando una sorta di ‘finanziaria spagnola’ che cancellerà lo stato sociale.

Ricordiamo che in Spagna c’é una specifica legge che dice che non ci possono essere concentrazioni o manifestazioni quando le camere sono riunite.

Questi ragazzi vogliono solo una democrazia più partecipativa

Già oggi, gli organi di polizia spagnoli, parlavano di probabili infiltrati ( e a Noi, quando sentiamo questo, inevitabilmente il pensiero corre verso i provos, gli infiltrati dei servizi segreti che ogni paese usa, quando sente vacillare il potere dalle fondamenta: il popolo.)

Ecco le immagini che i grandi media italiani non fanno vedere .

I media italiani non sembrano molto intressati alla rivoluzione spagnola che in questi giorni sta avvenendo.

25s rivoluzione in spagna

Sembra più interessata agli sperperi della giunta regionale del lazio (sai che novità) …

Forse, e dico forse, perché potrebbe succedere anche in Italia?

i manifestanti spagnoli 25s

Staremo a vedere…



Le drammatiche immagini degli scontri a Madrid di pochi minuti fa, con poliziotti incappucciati, in un twit il segretario generale del sindacato di polizia spagnolo (SIUP) ha esortato i poliziotti sul posto a non andare in giro vestiti come civili coperti da capucci.

scontri in spagna poliziotti incappucciati

Sopra: il twit del capo del sindacato dei poliziotti spagnoli.


#25s la Rivoluzione Pacifica in Spagna Immagini e Videoultima modifica: 2012-09-26T00:15:00+00:00da blogmaster70
Reposta per primo quest’articolo