Google contro la censura per internet libero e aperto #Freeandopen video

google #freeandopen contro censura web libero e apertoGoogle ha lanciato un’importantissima campagna politica contro la censura, per un web libero ed aperto.

La storia di Google é segnata proprio da una politica basata su questi due principi, che nel tempo ha dovuto restringere a causa di leggi liberticide.

Google ci fa vedere con un emozionante video che STA A NOI convincere i Nostri governi per cercare di lasciare un web più libero ed aperto a tutti possibile.

Internet é il sistema d’informazione più importante del mondo, e molti governi stanno cercando di censurarlo in tutti i modi.

Attenzione: non solo i govenrni dittatoriali stanno facendo questo ( l’esempio della Cina è emblematico) ma anche i governi democratici.

Per varie ragioni, infatti si chiedono e si fanno leggi che vanno contro la libertà di pensiero ed espressione, il caso della cosidetta ‘Legge Sallustri’ in Italia ne é un esempio.

La censura E’ DA SEMPRE usata per uccidere la libertà, ce lo dice la storia contemporanea, passata e remota.

Questo Blog aderisce totalmente a questa campagna, e preghiamo di diffondere questo video, che segue.

Grazie.

Dillo governi del mondo si sostenere un web libero e aperto a http://www.google.com/takeaction.

Dal 3 dicembre, i governi del mondo sono riuniti a porte chiuse presso l’ITU per discutere il futuro di Internet. Alcuni governi desiderano utilizzare questa riunione a Dubai per aumentare la censura e regolamentare Internet.

Dillo governi del mondo si sostenere un web libero e aperto a http://www.google.com/takeaction.

Poi diffondere la parola con # freeandopen.

 

  • Il web é Nostro ed è gratuito.
  • Un mondo libero e aperto
  • dipende da un web libero e aperto.
  • E un web libero e aperto
  • dipende da me.

Categoria:

Scienze e Tecnologie

Licenza:

Licenza standard di YouTube

Google contro la censura per internet libero e aperto #Freeandopen videoultima modifica: 2012-11-20T19:29:18+00:00da blogmaster70
Reposta per primo quest’articolo